I "GRANDI" DEL BALLO

Andare in basso

I "GRANDI" DEL BALLO

Messaggio  Ely il Ven Ott 19, 2007 6:50 pm

COMPAY SEGUNDO



Nacque a Siboney, presso Santiago. Fu un precoce talento musicale: compose la sua prima canzone (Yo vengo aquí) a quindici anni e cominciò a suonare il clarinetto a tredici, nel 1920, per poi passare successivamente alla chitarra e all'armónico, uno strumento musicale di sua invenzione a sette corde simile ad una chitarra. Fece parte di varie formazioni ma il grande successo popolare arrivò quando, insieme a Lorenzo Hierrezuelo forma il duo Los Compadres. Ed è a quel periodo che risale il nome di Compay Segundo attribuitogli da un dj radiofonico (Compay Primo era Lorenzo Hierrezuelo).

Negli anni cinquanta forma i "Compay Segundo Y Su Grupo", ma successivamente il suo nome finisce nell'oblio e Compay Segundo, pur non abbandonando mai la musica lavorò in una fabbrica di sigari.

Negli anni '90, ormai in pensione, il mondo musicale tornò ad occuparsi di questo arzillo vecchietto che così ebbe la possibilità di tenere concerti anche in Europa. Però il vero grande successo arriva nel 1997 con il film Buena Vista Social Club di Wim Wenders e con l'album della colonna sonora, che vinse numerosi premi Grammy.

Scherzosamente diceva che avrebbe voluto vivere fino a 116 anni, l'età della morte di sua nonna, ma un'insufficienza renale lo ha spento a 95 anni, ben vent'anni prima della realizzazione del suo desiderio.
avatar
Ely

Numero di messaggi : 537
Età : 36
Data d'iscrizione : 01.10.07

Visualizza il profilo http://www.salsatrento.it

Torna in alto Andare in basso

la regina della SALSA: CELIA CRUZ

Messaggio  Ely il Lun Ott 22, 2007 7:58 pm

E chi non conosce la regina della salsa: CELIA CRUZ




E' impossibile immaginare il mondo della musica afrocubana senza la presenza della sua regina Celia Cruz.

La regina della salsa, come fu conosciuta, Celia Cruz in tutto il mondo, nacque a l'Avana il 21 ottobre 1924. Fin dai suoi esordi dimostra doti innate che le verranno riconosciute in patria già nel 1947 quando si afferma in un concorso popolare di canto organizzato da una emittente radiofonica.

La grande opportunità della sua vita arriva nel 1950 con l'entrata nell'orchestra più famosa dell'epoca la gloriosa Sonora Matancera. La sua permanenza di 15 anni nel' orchestra è costellata di successi e dischi d'oro che la resero famosa in tutta l'America Latina costituendo le fondamenta di una strepitosa carriera. Nel 1960 decide di abbandonare Cuba iniziando un viaggio che non conoscerà ritorno a causa delle divergenze politiche con il regime. Nel 1962 si sposa con Pedro Knight il trombettista della Sonora Matancera con il quale decide tre anni dopo di intraprendere una carriera solista dando vita ad un sodalizio artistico esemplare.

Gli anni settanta e l'avvento della Salsa la vedono ancora protagonista nell'orchestra Fania e nelle sue collaborazioni di successo con Johnny Pacheco, Willie Colon, Ray Barretto e con la Sonora Poncena. Durante gli anni ottanta e novanta la sua vita artistica si arricchisce di innumerevoli collaborazioni che la portano ad esplorare nuove possibilità espressive e negli ultimi anni anche contaminazioni con il Pop ed Il Rap. Il cinema le rende tributo nel 1992 offrendole una partecipazione nel film "Mambo Kings" dove ritrova l'amico Tito Puente, l'unico capace di uguagliare la sua popolarità nel mondo degli artisti latini.

Celia cruz muore di cancro il 16 luglio 2003 lasciando un enorme vuoto in tutti gli amanti della musica latina. Lascia un impronta indelebile nella musica afrocubana ed il suo impatto è paragonabile a quello di una Billie Holyday o di una Ella Fitzgerald nel canto Jazz. La sua identità musicale resta unica: voce graffiante e solarità del personaggio la trasformano in un idolo per il pubblico latinoamericano e successivamente nel mondo intero.
avatar
Ely

Numero di messaggi : 537
Età : 36
Data d'iscrizione : 01.10.07

Visualizza il profilo http://www.salsatrento.it

Torna in alto Andare in basso

Re: I "GRANDI" DEL BALLO

Messaggio  Ely il Lun Ott 22, 2007 8:05 pm

Ibrahim Ferrer




Ibrahim Ferrer era nato nel 1927 a Santiago de Cuba. Muore all'età di 78 anni in un ospedale dell'Havana.

L'artista cubano era ritornato agli onori delle cronache alla fine degli anni '90 con la costituzione, su impulso del chitarrista statunitense Ry Cooder, del gruppo 'Buena Vista Social Club' insieme, fra gli altri, a Compay Segundo ed a Omara Portuondo.
Qualche tempo fa, in occasione di una tournee in Spagna per la presentazione del suo ultimo disco 'Mi sueno: a bolero songbook' (Il mio sogno), Ferrer disse che "la cosa migliore che so fare è cantare boleri, che è poi quello che mi è più richiesto".

Ferrer cominciò la sua carriera artistica a 13 anni, giusto un anno dopo aver perso la madre, prima con il gruppo 'Los jovenes del son' (I giovani del son) e poi con altri gruppi cubani a Santiago, fino ad integrare negli anni '50 la allora piu' popolare orchestra di Cuba denominata 'Chepin-Choven', fatto che lo spinse a trasferirsi a L'Avana.

Successivamente aderì alla leggendaria 'Orquesta Ritmo oriental' lavorando con Beny Morè, conosciuto come 'Barbaro del ritmo' (Lo straordinario del ritmo) e considerato il musicista cubano più importante del 20/o secolo.

Durante tutta la sua carriera Ferrer pensò di essere perseguitato da una cattiva sorte e per questo negli anni '80 decise di ritirarsi dalla scena , fino a quando oltre un decennio piu' tardi il successo bussò nuovamente alla sua porta allorchè Cooder per il suo progetto 'Buena Vista Social Club' chiese una voce 'calda' per il bolero, rimanendo colpito dal talento e dalla presenza di Ferrer.

Lo stesso Ferrer ha partecipato alla registrazione di un album nominato per i Grammy 'Afro-Cuban All Stars' ed è stato quindi vincitore del Grammy 'Buena Vista Social Club', del quale sono state vendute sei milioni di copie.

Il suo secondo cd, 'Buenos Hermanos', ha vinto il Grammy Latino per la categoria Miglior musica tropicale tradizionale, aggiungendosi ad altri artisti di talento come Bebo Valdes, Celia Cruz e Tito Puente, che pure avevano ottenuto in precedenza questo riconoscimento.
avatar
Ely

Numero di messaggi : 537
Età : 36
Data d'iscrizione : 01.10.07

Visualizza il profilo http://www.salsatrento.it

Torna in alto Andare in basso

Sierra Maestra

Messaggio  Ely il Lun Ott 22, 2007 8:10 pm



I Sierra Maestra sono stati stelle della musica cubana dalla fine degli anni '70 irrompendo nella scena con della musica che ricordava il son degli anni `20 e `30. Con chitarra, tres, trombetta, bongo, güiro e cantante, si chiamarono Sierra Maestra in onore della catena montuosa en honor a la cadena montañosa del mismo nombre, culla del son.

La band ha giocato un ruolo importante nella popolarità mondiale della musica cubana. Juan De Marcos González, ex direttore della band, creò gli Afro-Cuban All Stars e Buena Vista Social Club mentre faceva parte di Sierra Maestra e Jesus Alemañy, trombettista per 15 anni, la abbandonò per formare "Cubanismo!".

Oggi sono più attivi che mai: nel 2002 parteciparono al film "Salsa!", di cui incisero anche la colonna sonora
avatar
Ely

Numero di messaggi : 537
Età : 36
Data d'iscrizione : 01.10.07

Visualizza il profilo http://www.salsatrento.it

Torna in alto Andare in basso

Re: I "GRANDI" DEL BALLO

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum